RECENSIONI: Koreless-Yugen EP

Koreless-Yugen EP

La riuscita di un disco dipende da vari fattori: ci sono quei dischi che ti piacciono solo se sei nel mood giusto (vedi la maggior parte della chillwave e/o chitarrine), altri che ti piacciono perchè hai deciso che ti devono piacere e infine ce ne sono altri che sono veramente BELLI. Yugen  fa parte di questa piccola cerchia di perle musicali.

Non sono l’unico a dirlo (vedi qui e qui).

Partiamo dall’inizio. Ivana, la traccia di apertura, inizia con un’ atmosfera ambient che però rimane sempre molto veloce e mai scontata. Un minuto e 5 secondi dopo sai di essere catpultato nel mondo di Koreless con voci loopate che s’intrecciano in una melodia che porta direttamente a Sun.

La seconda traccia è la materializzazione  di un’intera città di notte con i suoi suoni elettronici ripetitivi e musicali. Iniziano i bassi e si inizia anche a volare. Last Remnants  rimane più sulle sue con le campane che si mischiano alle percussioni creando una sorta di pausa dopo Sun. Finalmente si giunge al viaggio interstellare di Nosun che insieme a Never ci accompagna alla fine di questa nostra esperienza extrasensoriale (tipo la sigaretta dopo il caffè o la birra alle 5 di pomeriggio del 13 agosto).

E’ elettronica per la notte.  Quella da ascoltare in cameretta soli con un bel paio di cuffie. Un gran disco che conferma, dopo le smilze pubblicazioni precedenti, il talento del 20enne di Glasgow

7.5/10

imbri7

1 Comment

Filed under Recensioni musica

One response to “RECENSIONI: Koreless-Yugen EP

  1. Pingback: NEWS: Preview C2C 2013 | FixieAttitude

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s